Feed RSS

One Man’s Meat

Inserito il

– Cosa c’è dentro?

– Ricotta, sono buonissimi.

– Ricotta?

– Ci sono anche al cioccolato, se preferisce.

– Ricotta? Cioè il formaggio?

– Esatto, ricotta.

– Io pensavo fossero dolci.

– Infatti: questi qua sono cannoli, queste altre invece sono cassate.

– Ma c’è il formaggio.

– Sì, ma sono dolci.

– A me non piace il formaggio.

– Li prenda al cioccolato allora, sono buoni anche quelli.

– Ci sarà mica del formaggio anche lì dentro?

– Niente formaggio, se le dico che è cioccolato, è cioccolato.

– Vuol dire crema al cioccolato?

– Allo stesso modo in cui quella non è ricotta ma è crema di ricotta.

– Allora non è formaggio: è un dolce.

– La base è la ricotta, che sarebbe un formaggio, ma è lavorata con lo zucchero, il che la rende una crema dolce, solo che è al sapore di ricotta.

– Poteva dirmelo, a me il formaggio non piace, ma i dolci sì.

– Lo davo per scontato: siamo al reparto dolci, quello in cui di solito si vendono i dolci.

– Allora dovreste scriverci “crema di ricotta”, non “ricotta” .

– Se ci scrivessimo “crema di ricotta” la gente penserebbe che non si tratta di ricotta vera, ma di un surrogato fatto con solo una piccola percentuale di ricotta. Sa, noi ci teniamo alle materie prime, non ci va che ci prendano per pasticceri che usano surrogati di ricotta.

– Quindi quella è ricotta ricotta, non crema di ricotta.

– La ricotta che usiamo per fare la crema di ricotta è ricotta ricotta. Ricotta purissima, fresca, di pecora.

– Io vorrei solo capire se mangerò del formaggio o mangerò un dolce.

– Esistono dolci al formaggio, capisce? Questo è uno di quelli. Si chiamano dolci di ricotta.

– Ah, come la cheesecake?

– Direi di sì, solo che qui si sa anche che tipo di formaggio è.

– E che formaggio è?

– È ricotta.

– Ci aggiungete lo zucchero e ne fate una crema?

– Zucchero, cannella, poi si lavora un po’, si corregge, si addensa, e alla fine viene fuori questa delizia qui.

– Quindi c’è solo una percentuale di ricotta.

– Una percentuale molto consistente.

– Quanta ricotta c’è in percentuale? Sa, non gradendo molto il formaggio, per me, meno ce ne fosse, meglio sarebbe.

– C’è tutta la ricotta necessaria affinché questo dolce sappia di ricotta.

– Ma su per giù? Per farsi un’idea.

– Direi che siamo sul sessantacinque per cento.

– C’è un trentacinque per cento di altri ingredienti, allora.

– Mi pare una stima accettabile.

– Quindi, nonostante le sue politiche di marketing, questa qui più che ricotta è crema di ricotta.

–  Tecnicamente sì. Comunque lei dovrebbe gradirla più di quanto gradirebbe la ricotta pura, vista la sua avversione per i formaggi.

– Il fatto è che lei qui c’ha scritto “ricotta”, quando invece avrebbe dovuto scriverci “crema alla ricotta”.

– Posso chiederle da dove viene?

– Sud Tirolo.

– Se non sbaglio lì fate dei dolci alla panna che sono squisiti.

– È la nostra specialità.

– Purtroppo a me la panna non piace.

– Quindi non li assaggerebbe neanche?

– Dipende.

– Se non li assaggia si perde davvero qualcosa.

– Ci credo. A me il latte piace molto.

– Quindi le piacerà anche la panna.

– Ma la panna è dolce, no?

– Vorrei ben vedere.

– Non mi piacciono i dolci. Però sono ghiotto di latte.

– La panna è a base di latte, sono sicuro che le piacerebbe molto.

– Che vuol dire “a base di latte”?

– Che l’ingrediente principale è il latte, ma ne usiamo solo la parte grassa. Poi c’è lo zucchero, volendo anche un po’ di  vaniglia…

– In che percentuale si attesta il latte presente nella panna?

– Direi che più o meno siamo al sessantacinque per cento.

– Vuol dire che c’è un residuo trentacinque per cento di altri ingredienti?

– Su per giù, ma non so farle una stima precisa.

– Allora dovreste scriverci crema di latte.

– Se ci scrivessimo crema di latte la gente penserebbe di stare mangiando un surrogato del latte. Noi invece ci teniamo molto alle materie prime: usiamo solo latte fresco, appena munto.

– Capisco. Ma se ci trovassi scritto crema di latte la mangerei di certo, per via del fatto che mi piace il latte. Mentre se leggo panna, penso ai dolci, che non mi piacciono, e non mi viene neanche in mente di assaggiarla.

– Lei la fa tanto lunga, ma la panna piace a tutti, si mette su tutti i dolci.

– Anche su quelli alla ricotta?

– Io questo non lo so. Da noi non si fanno dolci al formaggio.

– E non vorrebbe assaggiarne uno, magari con un po’ di panna sopra?

– Panna sul formaggio?

– Le ho spiegato che ciò che lei si ostina a chiamare formaggio è in realtà una crema dolce.

– Al sapore di formaggio, no?

– Al sapore di dolce, come la panna, che sa di latte, ma anche di dolce.

– Dice che ho troppi pregiudizi?

– Io le chiamerei fisime.

– Non sono ancora convinto. Cosa c’è lì dentro, invece?

– Sangue di maiale. Lo cuociamo per farlo raggrumare e poi ci spruzziamo sopra un po’ di zucchero e cacao. Si chiamano “sanguinacci”.

– Fantastico, me ne faccia un chilo.

»

  1. ‘U sancunazzu con lo zucchero, temo sia letale!
    Grande Ignatius, che spasso leggerti!
    p.s. Forse tornerò a lavorare su. Ti contatterò per quel caffè al quale tengo tantissimo. Non potrei partire senza averti stretto la mano.

    Rispondi
  2. Antonella Bassi

    😀
    Mi ha fatto venire in mente quegli studenti ke “tirano” sul voto, sai, A+ vs A, ke io ….
    E anke quella canzone di mina, com’era … Ma ke cos’e’ quella cosina la’ … Merda (o lei diceva cacca?)

    Rispondi
  3. italiavistadalleuropa

    Mi ricorda il signor Veneranda di Carlo Manzoni

    Rispondi
  4. In effetti… confesso che non sapevo chi fosse il signor Veneranda ( e, ahimè, neanche Carlo Manzoni ):
    http://habanera-nonblog.blogspot.it/2007/08/il-signor-veneranda.html

    Rispondi
  5. standing ovation!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: